E’ stato uno strano Ostellato, quello che ha ospitato la prima prova del Campionato Provinciale a Coppie. C’era attesa per questa gara che si andava a disputare sul campo di gara delle Vallette, gara organizzata dalla ASD Consandolo Colmic con Giudice di Gara Alessandro Benazzi, Direttore di Gara Moreno Buzzoni e alla elaborazione delle classifiche Alberto Guerzoni. E’ stata una risposta strana, dal punto di vista della resa del pescato, quella [//]data dal Circondariale in questa prova di apertura ufficiale delle attività su questo tratto di campo di gara, purtroppo si sono dovuti registrare quasi il 50 % di cappotti con un pescato media di 1,455 kg. di pescato a coppia. I settori di questa prima prova hanno visto i successi di Gianluca Melloni- Giuseppe Tassinari ( assoluti di giornata con 13,610 kg di pescato ) e Michele Buzzoni- Daniele Balboni della Cannisti Renazzesi Colmic, William Negri- Olmes Fabbri della Canne Estensi Colmic, Lorenzo Demaria- Jader Lazzari, Gian Pietro Ridolfi- Emanuele Pirani, Fulvio Caldieri- Salvatore Ferrigno, Massimo Busi- Alessandro Schilirò degli Amici per la Pesca 2011 Tubertini, Raoul Marangoni- Domenico Leonetti dei Bianco Azzurri Maver, Romano Carrieri- Varnes Bonora della PS FE Casumaresi Tubertini, Andrea Roveri- Marco Zucchini, Tiberio Orlandini- Claudio Zambelli della ASD Castello maver, Eros Zanardi- Vittorio Frabbi del Circolo il Pescatore Sensas. Intensa ed importante l’attività nella settimana della Festa della Liberazione, infatti il 25 Aprile torna il campionato Provinciale Individuale di prima, seconda, terza serie e stopper sul campo di gara delle Vallette per testare al meglio la resa di questo importante punto di riferimento dell’agonismo nazionale, nei giorni 28- 29- 30 Aprile prende il via il 22° Campionato Italiano a Coppie di Carpfishing. L’Italia del Carpfishing è stata suddivisa in tre zone, la Zona A che vede in gara nel Brian a Venezia i rappresentanti di Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige, la Zona C che gareggia nel Bacino di Pietrafitta a Perugia con in gara Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Sicilia, Sardegna e la Zona C con in gara Emilia Romagna, Liguria, Toscana, Marche e il campo di gara scelto per la disputa di questa prova è quello del Cavo Napoleonico a Bondeno. Questa attività promossa dalla Fipsas insieme al Comune di Bondeno dalla Provincia di Ferrara e dalla Regione Emilia Romagna è la prima di una serie che servirà a testare la resa di questo tratto di campo di gara in vista, in un prossimo futuro, di importanti manifestazioni anche a livello internazionale. La gara di questo fine settimana è organizzata dalla ASD Cavalletta Milo.

Fipsas Ferrara