A GONZAGA IL CONVEGNO FIPSAS SULLA NUOVA LEGGE QUADRO PER LA PESCA IN ACQUE INTERNE

L’inizio della stagione fieristica FIPSAS 2018 è imminente! Il primo evento in programma è il CARPITALY che si terrà presso la Fiera Millenaria di Gonzaga (MN). La fiera internazionale del carpfishing e della pesca al siluro, aprirà al pubblico sabato 17 febbraio e la Federazione parteciperà per il quinto anno consecutivo. Una fiera che raccoglie tante presenze, soprattutto tra i giovani, proprio per le caratteristiche di questa disciplina in continua crescita negli ultimi anni. La Fipsas vi aspetta presso il suo stand situato nel padiglione 0, per tutti gli appassionati ci sarà la possibilità di provare il simulatore di pesca, una delle attrazioni più amate dai visitatori delle fiere. Combattimenti con siluri e carpe, oltre che con altre specie di pesci, saranno possibili per tutti e la cattura… è assicurata!

Ci saranno tanti esclusivi gadget e i più fortunati potranno assicurarsi una copia del nuovo calendario FIPSAS 2018 con tutte le foto degli atleti medagliati nel 2017. Inoltre potrete tesserarvi alla Federazione e incontrare tecnici, atleti federali e dirigenti, tra cui il Presidente FIPSAS Ugo Claudio Matteoli, il Vice Presidente Antonio Gigli, il Presidente del Settore Pesca di Superficie Maurizio Natucci e i Vice Presidenti Severino Bussacchini e Stefano Sarti, il Responsabile della Comunicazione Massimo Rossi, il Responsabile del Tesseramento Claudio Nolli, il Responsabile della Vigilanza Luigi Stuani, il Responsabile della Didattica di Superficie Bruno Dotto e i Consiglieri FederaliAlberto Gentile e Lorenzo Ziboni.

Tra gli appuntamenti da ricordare la conferenza “Una nuova legge quadro sulla pesca in acque interne: il superamento del Regio Decreto del 1931” che si terrà alle 11.00 di domenica 18 febbraio presso la Sala Conferenza del Padiglione 0.

Con il Convegno dal titolo: “Una nuova legge quadro sulla pesca in acque interne: il superamento del Regio Decreto del 1931” la FIPSAS ha come obiettivo quello di iniziare una discussione sui contenuti della proposta di legge, depositata presso il Senato della Repubblica, sulla regolamentazione e gestione della pesca sportiva e ricreativa in acque interne.

Ci sono voluti 87 anni perché una rivisitazione totale della norma quadro sulla pesca sportiva nelle acque interne vedesse la luce. Per iniziativa del Vice Presidente della Commissione Ambiente del Senato, Sen. Massimo Caleo, e di altri quindici Senatori della Repubblica, il 20 dicembre 2017, presso Palazzo Madama, è stato presentato il Disegno di Legge Quadro “PER L’ESERCIZIO DELLA PESCA DELLA FAUNA ITTICA E PER LA PROTEZIONE E LA CONSERVAZIONE DELLA FAUNA DELLE ACQUE INTERNE IN TUTTE LE ACQUE INTERNE PUBBLICHE DEL TERRITORIO NAZIONALE“.

Tra le riforme proposte, la più importante, e anche la più richiesta dal mondo della pesca sportiva e ricreativa, è quella che introduce una revisione della normativa per quanto riguarda lo “status” della fauna ittica, finora giuridicamente ritenuta “res nullius”. Nel nuovo testo la fauna ittica viene, infatti, considerata “patrimonio indisponibile dello Stato”, con evidenti conseguenze positive verso una gestione della risorsa naturale orientata non al semplice prelievo, ma alla preservazione della stessa.

Con la proposta di legge, si intende stabilire dei principi generali e di riferimento per le regioni italiane che sono chiamate distintamente a legiferare in materia di pesca in acque interne per il territorio di competenza, sistema che inevitabilmente ha prodotto, nel corso degli anni, dei provvedimenti diseguali e a volte in contrapposizione tra loro.

Inoltre, il provvedimento si propone di favorire la tutela e l’educazione ambientale, di valorizzare le acque interne e le loro prossimità mediante la promozione delle attività turistiche e sportive legate alla pesca,   anche nell’ottica di una destagionalizzazione delle attività stesse che si intende regolamentare, creando nuove opportunità per perseguire uno sviluppo che sia integrato, condiviso e sostenibile.

Ancora, la proposta mira a regolamentare, i procedimenti per il rilascio, la modifica e l’estinzione delle autorizzazioni, delle concessioni e dei titoli d’uso relativi alle acque pubbliche, alle aree demaniali e alle relative pertinenze, nel rispetto della legislazione statale e regionale concernente la tutela delle risorse idriche e la difesa del suolo, nonché del superiore interesse pubblico all’uso multisettoriale della risorsa a cui ciascun corso d’acqua e/o invaso è destinato.

Moderatore del Convegno, che si terrà il 18 febbraio alle ore 11nella Sala Conferenza della Fiera Millenaria di Gonzaga in occasione del Carpitaly 2018, sarà il Dott. Francesco Ruscelli, Direttore FIOPS. I relatori saranno il Prof. Ugo Claudio MatteoliPresidente FIPSAS, il Consigliere FIPSAS Dott. Alberto Gentile, l’On. Diego Crivellari, l’On. Marco Carra, l’Ing. Alan Fabbri, l’On. Vittorio Ferraresi e l’On. Davide Tripiedi.

Fipsas Nazionale