Dopo il lungo periodo di difficoltà di ogni genere create dal Covid 19, c’è aria di ripresa e proprio in questo contesto si va sicuramente ad inserire l’incontro fortemente voluto dal Sindaco di Ostellato Elena Rossi tenutosi nei giorni scorsi nella sala del Consiglio Comunale di Ostellato con tema  “ la pesca sportiva agonistica e amatoriale nei territori del basso ferrarese”. All’incontro erano presenti il Sindaco di Ostellato Elena Rossi con delega anche del Sindaco di Portomaggiore Nicola Minarelli, Fabio Tosi Sindaco di Fiscaglia, Andrea Baldini Sindaco di Argenta, l’Assessore di Ostellato Andrea Zappaterra, l’Assessore di Fiscaglia Francesco Sovrani, il Presidente Provinciale del CNA Davide Bellotti, Paolo Bergonzoni del CNA di Argenta, Andrea Cobianchi Responsabile CNA Medio Ferrarese, Manuela Borgiani Coordinatrice CNA Migliarino, Sergio Fortini Progettista ASS. Metropoli di Paesaggio, Massimo Rossi Consigliere Nazionale Fipsas, Flavio Manaresi Consigliere Regionale Fipsas, Paolo Gamberoni Presidente Sezione Provinciale Fipsas Ferrara, Oder Magri per la Comunità di Argenta. I lavori sono stati aperti dalla padrona di casa e organizzatrice dell’incontro Elena Rossi che ha ribadito come sia importante programmare la ripartenza facendo rete e sistema con tutti i Comuni interessati ai campi di gara, ma non solo, in genere alla pesca in tutte le sue declinazioni dialogando e collaborando anche con il CNA e la Fipsas. La parola è poi andata al Sindaco di Fiscaglia Fabio Tosi che ha condiviso quanto detto precedentemente da Elena Rossi e ha ribadito l’ottima collaborazione instaurata con Fipsas e sottolinea e condivide l’iniziativa proposta dal CNA per promuovere in sede locale un patto per il lavoro ed il clima. Il Sindaco di Argenta Andrea Baldini, dopo aver condiviso quanto detto da Elena Rossi e Fabio Tosi, ha chiesto a tutti i convenuti la massima collaborazione visto che il suo Comune non ha una esperienza nel rapporto diretto con la pesca sportiva e quindi chiede di essere guidato in questa nuova esperienza. E’ poi intervenuto Paolo Bergonzoni che ha sottolineato come si un salto di qualità il fatto che i Comuni chiedano collaborazione agli addetti ai lavori. Il Presidente del CNA Davide Bellotti, forte anche dell’esperienza relativa al Campionato del Mondo del 2011 organizzato con Fipsas, dice come sia fondamentale fare rete con Federazione della pesca per promuovere al meglio il nostro territorio. Andrea Zappaterra ha detto che in questo momento di ripresa si potrebbero potenziare e migliore le strutture già presenti sul territorio, come il Museo del Territorio, ma anche in quel contesto creare un Museo della Pesca e ragionare anche su una Fiera della Pesca da  sviluppare sul territorio del basso ferrarese. Massimo Rossi ha voluto ribadire e sottolineare come sia fondamentale in questo contesto il rapporto diretto con la Regione Emilia Romagna per quel che concerne il poter attingere a contributi, per le iniziative promosse dal territorio, ma anche per la comunicazione e la divulgazione degli eventi e manifestazioni che la pesca porta in questa regione e quindi anche in questo territorio per dare al tutto la massima visibilità e fruizione. Flavio Manaresi ha ribadito quanto sia fondamentale la partecipazione della Regione sia in termini di divulgazione e promozione dei progetti, ma anche nell’ambito della progettualità per la costruzione e realizzazione degli stessi. Paolo Gamberoni ha fortemente sottolineato come il punto focale di tutta la programmazione debba essere la qualità delle acque e la resa  in termini di pescato, senza queste due questioni predominanti tutto il resto non avrebbe ragione di esistere. In questo contesto di ripresa, ha precisato Gamberoni, non ci si deve dimenticare della pesca ricreativa che forse se ben seguita, potrebbe portare numeri di presenze anche più importanti della pesca agonistica e che insieme alla pesca agonistica darebbe uno sbocco importante a tutte quelle realtà che oggi siamo qui a promuovere. Sergio Fortini Bisogna riconoscere il merito alla pesca sportiva, soprattutto quella legata all’agonismo, che ha fatto conoscere il territorio di Ostellato in tutto il mondo, e questo territorio, forse unico nel suo genere, può oggi essere la nostra più importante infrastruttura. Ultimo intervento quello di Andrea Cobianchi che sposa al meglio i lavori dell’incontro sottolineando il fatto che le Amministrazioni ci sono, la parte pesca è rappresentata al meglio dalla Fipsas, bisogna quindi creare le basi al meglio per coinvolgere gli imprenditori per partire poi con un progetto comune e condiviso.

.