Come ogni anno con l’avvicinarsi della stagione fredda ci si trova ad affrontare il problema dell’abbassamento del livello idrico delle acque dei nostri canali con la conseguente moria di diverse specie ittiche presenti negli stessi corsi. Da diversi anni EuroCarp Club è presente e attivo sul territorio ferrarese e grazie a tutti i suoi volontari è in grado di portare a termine una lunga serie di recuperi ittici salvando ingenti quantità di pesce (Carpe, Lucci Perca, Abramidi, Pesce Gatto, Amur e tantissimi Temoli Russi) ogni anno da morte certa.

Tutto questo grazie al dialogo instaurato con Franco Gregori e Marco Grossi di Asia che si rendono disponibili in tempi molto veloci con i permessi del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara che ci permettono di abilitare legalmente e nel rispetto delle regole. Grazie ad Associazioni come EuroCarp Club, che essendo in grado di catturare tramite delle reti la fauna ittica in difficoltà, salva da morte certa tanto pesce che viene poi rilasciato in canali dove non è previsto un abbassamento del livello idrico, portando così anche un ripopolamento degli stessi. Un grazie speciale va a Daniele Panizza, responsabile EuroCarp Club dei recuperi, sempre presente ed in prima linea a controllare le acque del territorio che tramite il furgone messo a disposizione da Fipsas Ferrara gira e controlla il livello dei canali ed organizza giorno per giorno i recuperi da fare. I recuperi si svolgono tutti i giorni della settimana nel pieno rispetto delle norme vigenti. Chi volesse mettersi in gioco con noi può sempre contattarci sulla pagina Facebook di Eurocarp Club dove verrà illustrato in ogni dettaglio su come fare per partecipare ai recuperi perché l’unione fa la forza.

La sinergia tra i volontari è una cosa che non ha prezzo, sempre pronti, sempre attivi, sempre UNICI. Se si vuol cambiare qualcosa nella vita prima di tutto dobbiamo cambiare noi stessi. La Natura, il nostro territorio sono le nostre ancore di salvezza e dobbiamo averne cura perché le ereditiamo dai nostri nonni ma le prendiamo in prestito dai nostri figli.

C’è chi parla … chi risponde con i fatti … e chi si sporca anche le mani!!!

Qui sotto alcune foto e video dei recuperi effettuati fino ad ora.