Fipsas Ferrara Comunicato stampa 15/2014

Il Campionato Italiano Individuale Seniores quest’anno apre le ostilità su tre diversi campi di gara, infatti domenica scorsa 18 Maggio sono stati i campi del Circondariale ad Ostellato, del Cavo Lama a Novi di Modena e del Canal Bianco alle Chiatte di Adria a dividersi gli oltre 600 concorrenti che hanno preso parte a questa manifestazione. La gara relativa ad Ostellato ha visto l’organizzazione curata al meglio dalle [//]Società ferraresi della ASD Castello Maver e dai Bianco Azzurri Maver passano il turno per Ferrara Gamberoni, Fabbri, Crovetti, Mazzini della Canne Estensi Comic, Cancelli, Compri, Ferioli della PS FE Casumaresi Tubertini, Gilli, Salani, Gambetti della Cannisti Renazzesi Trabucco, mancano i dati del Cavo Lama. Sempre domenica 18 Maggio ha preso il via ad Ostellato. Organizzata dal Team Bazza di S. Bartolomeo con la prima prova del Campionato Italiano Master, solo Mistroni del Team Bazza S. Bartolomeo passa alla seconda fase. Sabato 17 e domenica 18 Maggio ha preso il via sul campo di gara dell’Idrovia a Padova il Club Azzurro Nazionale Giovanile con in campo diversi nostri giovani agonisti, tra gli Under 14 da segnalare il 13° posto di Nicholas Vaccari, tra gli Under 16 il 6° posto di Gianluca Romagnoli e tra gli Under 18 il 18° posto di Lorenzo Molinari tutti della PS FE Casumaresi Tubertini. Sicuramente da sottolineare la manifestazione organizzata dalla FIPSAS in collaborazione con il Barricata Fishing Club, che da quest’anno ha sede a Ferrara, e con il CTS, per promuovere e sensibilizzare sempre di più la categoria che più direttamente può aiutare a salvaguardare gli squali nel Mediterraneo, ossia quella dei pescatori. L’iniziativa si inserisce in un programma di eventi e incontri molto ampio che la Federazione e il CTS stanno portando avanti ormai da tre anni e che è stato avviato nel seno di “Sharklife”, il progetto finanziato dalla Commissione Europea per la conoscenza e la tutela degli squali, sempre più a rischio estinzione anche nel Mediterraneo. La FIPSAS , partner di SharkLife, ha modificato i propri regolamenti di pesca sportiva proprio per sostenere le importanti misure messe in atto e volte alla salvaguardia di queste splendide e preziose creature; infatti è ora obbligatorio il rilascio in mare degli esemplari di squalo pescati. Non solo. Gli animali catturati devono anche essere marcati con un tag e una targhetta numerata e devono essere annotati alcuni dati come il luogo di cattura e la lunghezza del pesce che saranno poi utilizzati per un utile raffronto in caso di ricattura. Il rilascio obbligatorio segna un passaggio importantissimo per la salvaguardia degli squali, viste le tante gare che ogni anno portano la cattura di centinaia di esemplari. Domenica prossima seconda prova della Serie A2 ad Adria, la Serie B in Cavo Lama e la Serie C in Savonuzza.

Fipsas Ferrara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.