FIPSAS FERRARA Comunicato Stampa 45-2015














FIPSAS FERRARA Comunicato Stampa 45/2015,…..






[//]

FIPSAS FERRARA
Era importante l’appuntamento che la FIPSAS nazionale aveva messo in cantiere per lo scorso fine settimana nell’ambito del Carp Show & Specialist e la risposta dei pescatori sportivi e ricreativi è stata altrettanto importante. Ottima la presenza di tante realtà legate al mondo della pesca sportiva in un Convegno che voleva porre le basi sulla lotta al bracconaggio e sul fatto di fruire dell’alloctonia come una risorsa per tutti e non come un danno. Il Convegno ha visto come relatori Filippo Parisini Presidente della Fiera di Ferrara, Riccardo Galigani come moderatore e rappresentante dei media nazionali specializzati in pesca sportiva, Maurizio Natucci Presidente del Settore A.I. della Fipsas, Claudio Matteoli Presidente della FIPSAS, Giuseppe Giove Comandante della Guardia Forestale per l’Emilia Romagna, Alessandro Pagliarini per gli imprenditori del settore, Marco Trombini Presidente della provincia di Rovigo, Laura Pisano segretario Alleanza Pescatori Ricreativi, Carlo Romanò ittiologo e Roberto Ripamonti, ad escoltare i relatori erano presenti Maria Teresa Bertuzzi Senatrice e capogruppo PD in Comagri 9, Silvia Benedetti M5S, Diego Crivellari PD, Renato Finco Responsabile P.O. Agricoltura Sostenibile Aree Protette, assenti tutte le realtà di Ferrara, il Presidente della Provincia e Sindaco di Ferrara Renato Tagliani ha fatto arrivare il proprio saluto attraverso il Presidente della Fiera Filippo Parisini. Il Convegno ha voluto evidenziare anche grazie all’intervento dei Sindaci di Ostellato Andrea Marchi e di Novi di Modena Luisa Turci, l’importanza che la pesca riveste su tutto il territorio nazionale muovendo cifre decisamente importanti attraverso i tanti aspetti che la pesca va a toccare e non ultimo il solo aspetto turistico, da conti fatti la pesca e il suo indotto muovono oltre un miliardo di euro nelle sole regioni di Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna e tutto questo anche grazie alla presenza di pesci alloctoni, ed è per questo che il Convegno titolava “ alloctonia quando può essere una risorsa “. L’altro punto che ha ovviamnete catturato l’interesse di tutti i partecipanti è stato quello relativo alla lotta al bracconaggio che stà letteralmente infestando le nostre acque, ma non solo nelle tre regioni precedentemente citate, ma su tutto il territorio nazionale ed è per questo motivo che si auspica che in tempi decisamente brevi si possa, attraverso la modifica delle leggi attuali, poter equiparare il bracconaggio delle acque interne a quello del mare in modo che si possano poi applicare le stesse sanzioni e le stesse pene, come spiegava chiaramente la Senatrice Bertuzzi il mare è di competenza dello Stato mentre le acque interne hanno competenza regionale, quindi sul tema potrebbe esserci un conflitto di competenze, che però con la volontà di tutti si potrà sicuramente superare ed arrivare ad estirpare la piaga del bracconaggio che negli ultimi tre anni ci ha letteralemte rubato oltre 2500 tonnellate di pesci del nostro territorio. Tutte le realtà che hanno preso parte al Convegno di Ferrara hanno convenuto che questo deve essere il punto di partenza per una fattiva collaborazione tra la Federazione, tutte le Associazioni dei pescatori, i Pescatori Ricreativi e la politica per arrivare a modificare sia la legge regionale che quella nazionale in tema di pesca sportiva. In campo provinciale si è disputata sul lago dell’Oasi Pilastrello la seconda prova del provinciale trota, la classifica generale ad una gara dal termine vede al comando la coppia assoluta di giornata formata da Lorenzo Castaldini e Roberto Maini dei Bianco Azzurri Maver, domenica prossima gara finale sempre all’Oasi Pilastrello.





























































Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.